','auto');ga('send', 'pageview');

Blog - Studio Amich - Consulting Engineers

Vai ai contenuti

Menu principale:

IN ITALIA C'E' ANCORA MOLTO DA FARE SULLA FORMAZIONE

Studio Amich - Consulting Engineers
Pubblicato da in FORMAZIONE ·
Tags: formazioneinnovazionecostoadempimentoinvestimentopersonaleaziendaleincentiviPMIfondiinterprofessionali

In Italia c'è ancora molto da fare sulla formazione...

Il grafico sopra è indicativo della situazione italiana in quest'ambito.

Per esperienza personale posso dire che nelle PMI la formazione è vista spesso come come un mero adempimento burocratico ed un costo e non come un investimento. Eppure oggi chi non innova e/o non fa crescere il proprio personale aziendale rischia di estinguersi.

Ciò trae origine dalla convizione che, soprattutto nelle PMI, la formazione non sia necessaria in quanto si ritiene che il personale operante sia già qualificato. La conseguenza è che, non riuscendo ad innovare, esse operano in campi dove la concorrenza è spietata ed i margini di guadagno sono sempre più risicati.

Esistono oggi molti incentivi che possono ridurre o addirittura annullare i costi per la formazione in azienda (vedi anche i fondi interprofessionali).









ATTESTATI SICUREZZA SUL LAVORO SCADUTI, CHE FARE?

Studio Amich - Consulting Engineers
Pubblicato da in FORMAZIONE ·
Tags: attestatisicurezzasullavoroscadutiaggiornamenti

Molti clienti rilevando la presenza in azienda di attestati sulla sicurezza sul lavoro scaduti (perchè sfuggiti al controllo o per una "svista" dei responsabili), mi chiedono se è necessario ripetere per intero i corsi o effettuare semplicemente degli aggiornamenti.


Se si superano il termini previsti, che decorrono dal giorno del conseguimento dell'attestato, allora lo stesso può ritenersi scaduto. Ciò non vuol dire che il dipendente perda la propria formazione, ma solo che è temporaneamente non coperto a fronte di eventuali controlli degli organi competenti, che possono comminare una sanzione al datore di lavoro.


Nessuna preoccupazione quindi, è però necessario che venga effettuata al più presto la formazione per aggiornare l'attestato scaduto.


Di seguito sono riportati i termini entro i quali provvedere all'aggiornamento degli attestati:

RSPP Datore di Lavoro (Rresponsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione): 5 anni;
RLS (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza): 1 anno;
Addetti antincendio alle emergenze: 3 anni;
Addetti al primo soccorso: 3 anni;
Formazione generale: non ha scadenza;
Formazione specifica lavoratori: 5 anni.
Preposti: 5 anni;
Dirigenti: 5 anni;
Attrezzature di Lavoro (carrelli elevatori, piattaforme di lavoro elevabili (PLE), gru su autocarro, escavatore (terne, pale gommate ecc.), trattori…): 5 anni


Se possiamo esserti d'aiuto, o hai bisogno di formazione per aggiornare i tuoi attestati sulla sicurezza sul lavoro, puoi contattarci qui.







4 MOTIVI PER UTILIZZARE I FONDI INTERPROFESSIONALI PER LA FORMAZIONE CONTINUA DEL TUO PERSONALE AZIENDALE

Studio Amich - Consulting Engineers
Pubblicato da in FORMAZIONE ·
Tags: motiviutilizzarefondiinterprofessionaliperlaformazioneinazienda


Molti imprenditori, in particolare titolari e rappresentanti legali di micro, piccole e medie aziende, spesso non sono a conoscenza di questa importante opportunità o dei motivi che dovrebbero spingerli ad utilizzare i fondi per ottenere formazione continua e gratuita del proprio personale aziendale.


Tra questi:


1) si può ottenere senza alcun onere e senza nessun vincolo, la formazione del personale in maniera del tutto gratuita;


2) la formazione sarà erogata da docenti qualificati e specializzati con conseguente costante miglioramento della qualità, della preparazione e della competenza del personale aziendale;


3) si possono richiedere tutti i corsi di formazione attinenti l'attività svolta dall'azienda, in diversi ambiti, quali, solo a titolo di esempio:
  • sicurezza sul lavoro (81/08) - con attestati validi per legge;
  • protezione dei dati personali (RE 679/2016);
  • sistemi di gestione ISO;
  • organizzazione aziendale;
  • innovazione tecnologica;
  • digitalizzazione dei processi aziendali;
  • internazionalizzazione;
  • lingue straniere;
  • ecc...


4) si possono scegliere le modalità didattiche che più sono compatibili con le proprie attività aziendali, ad esempio:
  • formazione in aula o residenziale (presso la tua sede aziendale);
  • training on the job;
  • Coaching.



Per richiedere un incontro gratuito e senza impegno con il nostro staff, al fine di valutare il tuo fabbisogno formativo e per individuare il migliore fondo inteprofessionale rispetto alle tue esigenze, puoi CONTATTARCI QUI.


Concorderemo al più presto un incontro nel quale ti illustreremo tutte le migliori opportunità esistenti in questo momento.





RICERCA CONSULENTI AZIENDALI IN CAMPANIA

Studio Amich - Consulting Engineers
Pubblicato da in FORMAZIONE ·
Tags: ricercaconsulentiaziendaliqualitàambientesicurezzasullavoroprivacydellavororegionecampania


Studio Amich Consulting Engineers
ricerca per sinergie e collaborazioni remunerate in ambito formazione, consulenti aziendali a P. IVA in Regione Campania, di sistemi di gestione per la qualità, ambiente e sicurezza sul lavoro, nonchè RE 679/2016 (Protezione dei Dati), D. Lgs. 81/08 e consulenti del lavoro.

E' gradito un contatto diretto.

Contatti:
Tel. 347.5923479 - 081.0117148
info (at) studioamich.it





FONDO FORMAZIENDA: OTTIENI FORMAZIONE GRATUITA IN 20 GIORNI

Studio Amich - Consulting Engineers
Pubblicato da in FORMAZIONE ·
Tags: fondiinterprofessionaliformaziendaformazionegratuitadipendentiaziendasicurezzasullavoro81/08privacyRE679/16


Gentile imprenditore, in merito alla formazione gratuita per i tuoi dipendenti, riporto di seguito alcune informazioni sul fondo Formazienda che potrebbero esserti utili:

COME FUNZIONA FORMAZIENDA

Aderisci senza alcun costo al fondo, scegli lo strumento di finanziamento, sviluppa il piano formativo ed entro 20 giorni verrà erogata la formazione.

SEMPLICE E VELOCE,
ANTICIPO DELLE SPESE


STUDIO AMICH CONSULTING ENGINEERS
e' sede formativa di associazione parte costituente del Fondo Formazienda, ed esegue per te, in modo totalmente gratuito, tutte le attivita' sopra indicate, compreso la docenza qualificata ed il rilascio di attestati di formazione firmati, validi per legge su tutto il territorio nazionale.


I CORSI FINANZIATI
Sicurezza sul lavoro D. Lgs. 81/08 (tutti)
Protezione dei dati - Privacy RE 679/16
Norme ISO - Certificazioni
Altri di interesse aziendale.


AZZERA I COSTI DI FORMAZIONE,
CONTATTACI ORA:
Tel. 081.0117148
347.5923479
Mail: info@studioamich.it




Legittimo il licenziamento del dipendente che è ingiustificatamente assente al corso di formazione in materia di sicurezza

Studio Amich - Consulting Engineers
Pubblicato da in FORMAZIONE ·
Tags: dipendentelicenziatorifiutacorsoformazionesicurezzasullavoro81/08


Una risposta alla seguente domanda: un dipendente di un'organizzazione può essere licenziato dal datore di lavoro se si rifiuta di partecipare ai corsi sulla sicurezza?

Qui una sentenza della Cassazione che legittima il licenziamento di un dipendente ingiustificatamente assente al corso di formazione in materia di sicurezza sul lavoro (Cassazione Civile, Sez. Lav., 07 gennaio 2019, n. 138).








Ricerca consulenti formatori in Regione Campania

Studio Amich - Consulting Engineers
Pubblicato da in FORMAZIONE ·
Tags: ricercaconsulentiformatoriregionecampania


Studio Amich Consulting Engineers
ricerca nella Regione Campania collaborazioni con consulenti di aziende e formatori che abbiano personale da formare in ambiti tecnici (Sicurezza sul lavoro, Privacy, Sistemi di gestione ISO).





Corsi di formazione gratis 81/08 - Sicurezza sul lavoro - con i Fondi interprofessionali

Studio Amich - Consulting Engineers
Pubblicato da in FORMAZIONE ·
Tags: corsoformazione81/08sicurezzasullavorofondointerprofessionale
 


Se hai un'azienda e ti chiedi perche', anche se iscritto ad un FONDO INTERPROFESSIONALE, non riesci a finanziare i tuoi corsi sulla sicurezza sul lavoro contattaci subito.

FORMAZIONE GRATUITA in SICUREZZA SUL LAVORO (D. Lgs. 81/08) in 60 giorni.


Dai valore al tuo tempo. Studio Amich crede nella formazione, l'unico investimento che ti consente di guardare oltre la crisi.

«Colui che non prevede le cose lontane, si espone ad infelicità ravvicinate». Confucio.





REGIONE CAMPANIA: CONTRIBUTI A FAVORE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE PER L’ATTUAZIONE DI PROCESSI DI INNOVAZIONE

Studio Amich - Consulting Engineers
Pubblicato da in CONSULENZA ·
Tags: regionecampaniacontributiMPMIprocessiinnovazione



REGIONE CAMPANIA: CONTRIBUTI A FAVORE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE PER L’ATTUAZIONE DI PROCESSI DI INNOVAZIONE

FINALITÀ
L’intervento intende favorire i processi di innovazione del sistema economico con  priorità all’implementazione e applicazione dei risultati (tecnologie, prototipi,brevetti, ecc) della ricerca e dello sviluppo industriale nel processo produttivo. L’intervento mira inoltre a consolidare le realtà produttive esistenti, favorendo  percorsi di sviluppo imprenditoriale fondati sulla specializzazione tecnologica delle produzioni, in coerenza con i settori individuati dalla RIS3 Campania e con le strategie industriali della Regione e, segnatamente, con le aree di specializzazione della RIS3 e con le finalità della Legge Regionale n. 22/2016 “Industria 4.0”. Costituiscono beneficiari prioritari degli interventi, inoltre, le imprese che si organizzino in reti di impresa in una logica di rafforzamento dei settori di eccellenza e/o delle aree di specializzazione.

SOGGETTI RICHIEDENTI E REQUISITI DI AMMISSIBILITÀ GENERALI
Possono presentare domanda i soggetti, con sede legale e/o unità locale nella Regione Campania, di seguito indicati:
A. le Micro e PMI, anche in forma consortile;
B. le Reti di Micro, di Piccole e Medie Imprese (MPMI) che intendano realizzare un progetto di rete. Le Reti di MPMI devono essere costituite sotto la forma del "contratto di rete", ovvero reti di imprese senza personalità giuridica (Rete-Contratto) o reti di imprese con personalità giuridica (Rete- Soggetto).

I soggetti richiedenti alla data di presentazione della domanda, devono possedere, a pena di inammissibilità, i seguenti requisiti:
a) essere regolarmente costituiti da almeno 2 anni ed iscritti nel Registro delle imprese della Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura, competente per il territorio;
b) avere unità locale destinataria dell’intervento in Campania;
c) esercitare un’attività economica non esclusa ai sensi del Regolamento (UE) n. 1407/2013 ovvero in caso di esercizio di attività anche in settori economici esclusi, disporre di un sistema adeguato di separazione delle attività o distinzione dei costi.

INTERVENTI AMMISSIBILI
Sono ammessi a finanziamento i seguenti interventi:
• implementazione ed applicazione dei risultati (tecnologie, prototipi, brevetti, ecc.) della ricerca industriale e dello sviluppo sperimentale nel processo produttivo;
• implementazione di tecnologie open source;
• servizi di e-commerce (e-commerce business-to-business e business-to-consumer);
• manifattura digitale;
• tutte le soluzioni che favoriscano l’evoluzione di un sistema di manifattura digitale;
• sviluppo di soluzioni ICT;
• sviluppo di sistemi di sicurezza informatica;
• condivisione e sviluppo di tecnologie open source e di sistemi ICT;
• soluzioni tecnologiche innovative:
• ERP (Enterprice Resource Planning),
• CRM (customer relationship management),
• business intelligence,
• business analytics commercio elettronico,
• sicurezza informatica e cloud computing;
• soluzioni ed applicazioni digitali secondo il paradigma dell’Internet of Things.

IMPORTO MINIMO DEI PIANI DI INVESTIMENTO, INTENSITÀ DI AIUTO, CONTRIBUTO CONCEDIBILE
Sono ammissibili esclusivamente i Piani di investimento aziendale con un importo uguale o superiore a:
A. € 50.000,00 per le Domande di contributo presentate dalle MPMI, dai Consorzi, dalle Società consortili e dalle Reti- Soggetto;
B. € 150.000,00 per le Domande di contributo presentate dalle Reti- Contratto.
L’intensità massima di aiuto concedibile è:
A. per i Piani di investimento presentati da MPMI, dai Consorzi, dalle  Società consortili e dalle Reti-Soggetto: sovvenzione pari al 70% delle spese del Piano di Investimento ammesse e comunque nella misura massima di Euro 150.000,00;
B. per Piani di investimento presentati dalle Reti-Contratto: sovvenzione pari al 70% delle spese del Piano di Investimento ammesse e comunque nella misura massima di Euro 150.000,00 per singola MPMI aderente e di Euro 750.000,00 per l’intero Piano di investimento.

MODALITÀ E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI CONTRIBUTO
La valutazione delle domande avverrà mediante la procedura a sportello (ordine cronologico e criteri minimi della qualità progettuale). La procedura sarà attivata a partire dal 23 luglio 2018, sulla piattaforma raggiungibile al link: http://sid2017.sviluppocampania.it.






Sei in regola con il GDPR Privacy RE 679/2016?

Studio Amich - Consulting Engineers
Pubblicato da in PRIVACY ·
Tags: checkupconformitàgdpr


Sei in regola con il GDPR Privacy RE 679/2016? Approfitta dell'offerta di Studio Amich - Consulting Engineers.

Ti offriamo un check-up aziendale gratuito al fine di valutare la tua conformità al nuovo GDPR Privacy.

Contattaci in orari di ufficio per fissare un appuntamento presso la tua sede, ai numeri di Tel. 081.0117148 o Cell. 347.5923479 o via mail a info(at)studioamich.it.




Torna ai contenuti | Torna al menu